U.N.A.

U.N.A. (Uomo–Natura–Animali) Poggibonsi, è un’associazione di volontariato, iscritta nel Registro Regionale delle Organizzazioni di Volontariato (Decreto del Presidente Amministrazione Provinciale di Siena n. 60290 del 23/11/2000) e nel Registro Regionale delle Persone Giuridiche al n. 210 (Decreto n. 4862 del 24/9/2002).

Consiglio Direttivo (in carica per il triennio 2018-2021):

Presidente: Lucia Brogi

Vice Presidente: Daniela Rosati

Membri: Letizia Vivarelli, Enzo Morandi, Giovanni Parlavecchia

U.N.A Poggibonsi

è un' associazione di volontariato!

IL CANILE


Il canile si divide, in base alle norme della Legge Regionale Toscana, in due parti:

• il canile sanitario (che l’Associazione ha deciso di costruire a sue spese) dove il Servizio veterinario della ASL porta i cani catturati. Ospita i cani per un periodo massimo di 60 giorni, durante i quali sono sottoposti dalla ASL ai trattamenti sanitari e alle profilassi previste dalla normativa. Ai cani non identificati viene applicato il microchip a cura della ASL.

• il canile rifugio, dove sono accolti i cani che possono essere dati in adozione.

I box che ospitano i cani hanno una parte coperta e una parte scoperta, sono realizzati in materiale coibentato, con pavimentazione in cemento dotata di griglie per la raccolta delle acque di lavaggio che vengono convogliate in un impianto di fitodepurazione, per ridurre al minimo l’impatto ambientale. Il canile è dotato di energia elettrica ed è allacciato all’acquedotto comunale di acqua potabile. Abbiamo installato una struttura prefabbricata destinata ai diversi servizi del canile sanitario e del canile rifugio: due ambulatori (uno per il canile sanitario e uno per il canile rifugio), sala per i cuccioli, ufficio, cucina, magazzino.

 

urg_01_img

Adozioni Urgenti

Foto e Descrizioni

Entra
vec_01_img

Adottati

Foto e Descrizioni

Entra
var_01_img

Foto varie

Foto e Descrizioni

Entra

La storia

L’Associazione opera dal 1989 per la tutela dei diritti degli animali, in particolare dei cani abbandonati. Quando iniziò l’attività i cani randagi venivano soppressi e pertanto il primo obiettivo fu la costruzione di un canile su un terreno acquistato con le offerte dei soci, un luogo dove essi, dopo aver tanto sofferto, potessero vivere, essere curati e trovare affetto. Quanta strada da allora! Abbiamo accolto e salvato oltre 4000 cani e ne ospitiamo una media di circa 150. Anni e anni di lavori, resi possibili in primo luogo dal sostegno dei soci e dei simpatizzanti, hanno consentito di realizzare quello che sembrava un sogno: un canile nuovo e moderno. In base alla Legge Regionale n. 59 del 2009 sulla tutela degli animali. abbiamo ottemperato alle prescrizioni (requisiti strutturali, gestionali, operativi) per ottenere il cosiddetto “accreditamento”, rilasciata dalla ASL: si tratta di una concreta garanzia dell’ottimo livello delle strutture, della gestione e del funzionamento del canile, in definitiva del benessere dei nostri ospiti, garantito anche dalla presenza di un veterinario che svolge le funzioni di Responsabile sanitario. Le adozioni sono particolarmente seguite in tutte le loro fasi: cerchiamo persone che offrano adeguate garanzie di un buon trattamento degli animali ed effettuiamo accurati controlli dopo l’adozione, per verificare come essi vengono trattati. Allestiamo tavoli in occasione di feste e manifestazioni oppure presso centri commerciali, per raccogliere fondi e cibo, ma anche per distribuire materiale informativo sulle problematiche dei diritti degli animali. Articoli sulle cronache di giornali e servizi su radio e televisioni locali hanno fatto conoscere l’attività dell’Associazione, che è divenuta un punto di riferimento per chi ama gli animali, soprattutto quelli più deboli e indifesi. Ci occupiamo anche del mantenimento e delle cure di alcune colonie di felini randagi in diversi comuni della Valdelsa. Le incombenze per la gestione del canile assorbono tutte le energie dei volontari e le difficoltà quotidiane sono davvero tante e tali che a volte la sfiducia sembra prendere il sopravvento. Ma quando vediamo i nostri amici correre liberi e felici nei grandi recinti che abbiamo realizzato, il cuore ci si allarga e rivolgiamo un grato pensiero a chi sostiene in qualsiasi modo l’Associazione e contribuisce a rendere il loro soggiorno al canile più accogliente, in attesa della gioia più grande: la loro adozione.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

U.N.A Poggibonsi

ha bisogno anche di te!

Adozioni

Le adozioni

Lo scopo principale dell’Associazione è l’adozione dei cani presenti nel canile da parte di un nuovo amico che voglia loro bene

Perché adottare un cane

Ricordate che tutti i cani ospitati nel canile hanno già subìto il trauma dell’abbandono e per loro vivere un’altra esperienza del genere potrebbe avere conseguenze terribili. Adottare un cane con leggerezza e superficialità può significare doverlo riportare dopo pochi giorni, settimane, mesi.

Regole per le adozioni

I cani ospitati nel canile rifugio possono essere ceduti a privati che facciano richiesta di adozione, per assumerne direttamente la cura. La richiesta di adozione può essere effettuata solo da persone maggiorenni. L’adozione è disposta a seguito d’istruttoria con la quale saranno accertati: a) l’esistenza delle condizioni oggettive per la custodia; b) le condizioni soggettive del richiedente per garantire la cura e il mantenimento; c) l’impegno dell’adottante a curarlo direttamente. L’adozione è disposta, dopo un periodo di preaffido, durante il quale sono valutate le condizioni di convivenza del cane con l’adottante.

Diventa socio

Si diventa soci presentando, anche tramite posta elettronica, la domanda sul modulo che trovate in allegato, oppure rivolgendosi ai membri del Consiglio Direttivo. Le quote sono € 20,00 quale socio ordinario; € 30,00 quale socio sostenitore, che possono essere versate:

• sul conto corrente postale: n. 10644532 intestato a UNA Poggibonsi, Associazione di volontariato, Galleria Cavalieri di Vittorio Veneto n.21, Poggibonsi

• sul conto corrente bancario intestato a: UNA Poggibonsi Associazione di volontariato, Galleria Cavalieri di Vittorio Veneto n. 21, Poggibonsi, presso Monte dei Paschi di Siena, Largo Usilia, 8, Poggibonsi, Codice IBAN: IT29Y0103071943000005777544

Diventa volontario del canile

La gestione del canile comporta l’espletamento quotidiano di molte funzioni ed è pertanto importante che aumenti il numero dei volontari che possono impegnarsi. Chi ama i cani e ha disponibilità di tempo può rivolgersi al Presidente (+39330620508 - +393299648107) che illustrerà le modalità e indicherà le funzioni.

Offerte

E’ possibile fare un’offerta di qualsiasi importo a favore delle attività dell’Associazione. Se viene effettuata in contanti sarà rilasciata una apposita ricevuta. Si ricorda che le offerte effettuate tramite il contro corrente postale o bancario sopra indicati comportano significativi benefici fiscali (detrazioni o deduzioni) in sede di presentazione della dichiarazione dei redditi.

Contributi

Elenco contributi ricevuti da Pubbliche Amministrazioni. Visualizza

Donazioni di materiali e attrezzature

Per le necessità del canile sono sempre molto gradite donazioni di: cibo (scatolette e croccantini), coperte, cucce, guinzagli, collari.

5 per mille

C’è una modalità importante e soprattutto molto semplice per aiutare concretamente il canile rifugio: la scelta del 5 per mille dell’IRPEF, da cui non deriva nessun aumento delle imposte da pagare. Basta inserire nel modello della propria dichiarazione dei redditi (riquadro “Sostegno del volontariato e delle organizzazione non lucrative di utilità sociale”) la propria firma e il numero di codice fiscale dell’Associazione: 91002500527 (assolutamente indispensabile).

Adozioni a distanza

Chi ama i cani ma non ha la possibilità, per vari motivi, di tenerne uno in casa, può decidere comunque di adottarne uno presente al canile. L’adozione può attuarsi o passando qualche ora con lui (ad esempio portarlo a fare una passeggiata nei dintorni del canile, portarlo dal veterinario quando ne ha bisogno), oppure impegnandosi a versare una cifra mensile per il suo mantenimento. La richiesta di adozione a distanza può essere presentata sul modulo allegato.

Moduli:

• Modulo iscrizione

• Modulo adozione a distanza

 

 

 

 

U.N.A. Poggibonsi Statics


site developed by :

footer-logo